scuola elementare "Pietro Frattini" classi terze

LA CONVIVENZA

Le regole della convivenza nella vita quotidiana: la benevolenza, il sorriso, la pazienza, il “fare la pace”.

COLORI AMICIZIA E'

REGALARE UN

SORRISO

 
Pelle bianca
come la cera
pelle nera
come la sera
pelle arancione
come il sole
pelle gialla
come il limone
tanti colori
come i fiori
di nessuno puoi fare a meno
per disegnare l'arcobaleno
chi un colore amerà
un cuore grigio sempre avrà.

Marcello Argilli

 
   
   
   
   
   
 
 

 

Un sorriso non costa nulla
e produce molto.
Arricchisce chi lo riceve
senza impoverire chi lo dona.
Non dura che un istante
ma nel ricordo può essere eterno;
è il segno sensibile
dell'amicizia profonda.
nessuno è così ricco
da poterne fare  a meno,e nessuno è così povero
da non meritarlo.
Un sorriso
dà riposo alla stanchezza
e allo scoraggiamento,
rinnova il coraggio
nella tristezza è consolazione.
un sorriso è un bene che ha valore
dall'istante in cui si dona.
Se incontrerai chi il sorriso
a te non dona,
sii generoso e da' il tuo,
perché nessuno
ha tanto bisogno di sorriso
come chi non sa darlo.
Paul Faber
 
 

Io e gli altri.

Ciascuno di noi ha RUOLI e compiti diversi nelle varie situazioni in cui si trova

 

Ciascuno di noi è inserito in GRUPPI:

A scuola sono scolaro

Con i compagni sono amico

In famiglia sono figlio o figlia

REGOLE

 

IL RISPETTO DELLE REGOLE E' GARANZIA DI DI SICUREZZA.

REGOLE A SCUOLA

SI ENTRA E SI ESCE DALL'AULA CON ORDINE E SENZA CORRERE.
DURANTE LE LEZIONI SI STA ATTENTI E NON SI CHIACCHIERA
DURANTE LE CONVERSAZIONI SI CHIEDE LA PAROLA, ALZANDO LA MANO.
SI VA ALLA CATTEDRA UNO ALLA VOLTA

SUL BANCO SI DEVE TENERE SOLO IL NECESSARIO PER L'ATTIVITA' IN CORSO

PRIMA DI INIZIARE LA RICREAZIONE SI CHIUDE IL QUADERNO E SI METTONO LE PENNE E LE MATITE NELL'ASTUCCIO
DURANTE LA RICREAZIONE SI ORGANIZZANO GIOCHI DI CUI SI RISPETTANO LE REGOLE
NON SI DEVONO ASSUMERE ATTEGGIAMENTI PREPOTENTI E SCORRETTI, MA RICORRERE SEMPRE AI MODI GENTILI.

IN MENSA NON SI DEVE ALZARE LA VOCE, MA SI DEVE STAR SEDUTI COMPOSTI E SI DEVE ASSAGGIARE TUTTO.
IN CLASSE, ANCHE DURANTE LA RICREAZIONE, NON SI DEVE MAI CORRERE.

REGOLE ALL'INTERVALLO

NON BUTTARE LE CARTE PER TERRA

NON SI SCRIVE SULLE PANCHINE IN CORTILE
NON SI SPEZZANO I RAMI DEGLI ALBERI E NON SI STRAPPANO LE FOGLIE.
NON SI CALPESTA LA POMPA DELL'ACQUA
NON SI LANCIANO SASSI E NON SI ORGANIZZANO GIOCHI PERICOLOSI PER SE' E PER GLI ALTRI

 

IO CITTADINO PICCOLO PICCOLO

Io sono un piccolo cittadino e come tale ho dei diritto e dei doveri.

perciò ho il diritto di conoscere e di imparare le regole del vivere comune ed

il dovere di rispettarle.

Esiste una  

CONVENZIONE DEI DIRITTI DEL FANCIULLO

che si occupa dei diritti di tutti coloro che non hanno ancora compiuto 18 anni.

 

 

This year our classes are working on the following contents:

  1. Living together

  2. Being cheerful

  3. Kindness

  4. Being patient

  5. Being able to forgive

We are red poems and talked about them in class. We understood that in the world there are different groups of people ( ethnic groups), that school is open to everyone and that we have to respect rules to live together in a good way.

Rules are to be respected in our family, at school and outside, when we play and when we practice sports.

 

 

 

A SCUOLA ABBIAMO IMPARATO CHE GLI UOMINI SONO TUTTI UGUALI.

NON CI SONO DIFFERENZE.

TUTTI DOBBIAMO RISPETTARCI.

IL MIGLIOR MODO PER FAR QUESTO E' IL RISPETTO DELLE REGOLE.

"AMA SE VUOI ESSERE AMATO"

ED E' PER QUESTO CHE NOI VOGLIAMO LA PACE.

 

AT SCHOOL WE LEARNT THAT WE ARE ALL THE SAME:

THERE IS NO DIFFERENCE AMONG US.

EVERY CULTURE IS IMPORTANT

WE LEARNT THE BEST WAY TO HAVE GOOD RELATIONSHIPS AND TO ENJOY YOURSELF IS TO KNOW AND RESPECT RULES.

OUR TEACHER RED US A POEM WHICH SAYS:

“LOVE, IF YOU WANT TO BE LOVED”.

AND THIS IS THE REASON WE WANT PEACE!

 

 

 

I BAMBINI HANNO IL DIRITTO DI RICEVERE CURE MEDICHE

THE RIGHT TO BE CURED.

I BAMBINI HANNO IL DIRITTO DI ANDARE A SCUOLA.

THE RIGHT TO GO TO SCHOOL

I BAMBINI HANNO IL DIRITTO DI ESSERE AMATI E PROTETTI.

DUTIES ARE TO BE RESPECTED BUT WE ALSO HAVE THE  RIGHT TO BE LOVED.

WE NEED SOMEONE WHO TAKES CARE OF US, WHO LOVES US, WHO TEACHES US HOW TO BECAME “ SANE” ADULTS.

I BAMBINI HANNO IL DIRITTO DI GIOCARE CON GLI AMICI

THE CHILDREN HAVE THE RIGHT TO PLAY AND TO BE HAPPY.

PLAYING WE LEARN TO STAY TOGETHER AND TO ENJOY OUR TIME.

TOGETHER WE CAN DO A LOT OF INTERESTING THINGS.

I BAMBINI HANNO DIRITTO A UN NOME E A UNA NAZIONALITA'

THE  CHILDREN HAVE THE RIGHT TO HAVE A NAME, A HOME, A NATIONALITY  AND A FAMILY TO STAY WITH.